Home » Feticismo dei piedi: tutto ciò che c’è da sapere al riguardo

Feticismo dei piedi: tutto ciò che c’è da sapere al riguardo

Il feticismo dei piedi: nascita e inclinazioni

Il feticismo del piede riguarda un forte interesse per i piedi umani. Questa parafilia è anche chiamata podofilia. È anche uno dei feticismi più comuni negli uomini. Il feticismo del piede nelle donne è un comportamento sessuale scarsamente studiato.

Va chiarito che sebbene il termine feticismo sia solitamente usato per riferirsi a questa parafilia, molti autori preferiscono utilizzare il termine il parzialismo ritenendolo più appropriato. Questo perché la parola feticismo si riferisce a fissazioni su oggetti o materiali (come il feticcio per le calzature o il feticcio per la pelle), cioè su cose non viventi.

D’altra parte, quando la fissazione erotica è proiettata su parti del corpo umano si tratterebbe di parzialismo, poiché il piacere sessuale si ottiene riducendo tutto il corpo a una delle sue parti (a differenza di quanto accade con il feticismo, dove il piacere si ottiene al di fuori del corpo). Secondo questa definizione quindi, feticismo e parzialismo sono due classi diverse di parafilia e devono ricevere un trattamento diverso da parte della psicologia e della sessuologia.

Un feticista dei piedi può diventare sessualmente eccitato dal vedere, toccare, accarezzare, succhiare, odorare, leccare, o baciare i piedi di un’altra persona. Ci sono anche feticisti che amano punire i piedi di altre persone ma questi rappresentano principalmente una variante del BDSM non correlata al feticismo del piede convenzionale.

L’amante dei piedi avrà la stessa reazione che può avere una persona riguardo all’eccitazione sessuale ai genitali o ad altre caratteristiche specifiche del sesso come il seno femminile. Inoltre, alcuni feticisti dei piedi si divertono a praticare con i loro partner la tecnica chiamata Footjob, che consiste in un massaggio erotico praticato con i piedi.

Sebbene il feticismo del piede non debba essere confuso con il feticismo delle calzature, esiste una relazione intima tra i due, poiché la maggior parte degli amanti dei piedi femminili percepisce con una certa carica erotica la maggior parte delle calzature femminili o delle scarpe con tacco. 

Allo stesso modo dell’abbigliamento erotico e della lingerie (perizoma, slip, micro bikini, scollature, minigonne, ecc.) che evidenziano gli attributi del corpo della donna convenzionalmente accettati dalla società come attraenti sessualmente, per un feticista del piede l’uso da parte di una donna con bellissimi di calzature aperte che lasciano intravedere il piede così come altri elementi ( lo smalto sulle dita dei piedi, gli anelli dei piedi, i tatuaggi, le collane alla caviglia, ecc.) saranno molto stimolanti dal punto di vista erotico. 

Molti feticisti dei piedi preferiranno vedere una donna che cammina a piedi nudi per strada, nei luoghi pubblici o su diverse superfici piuttosto che una donna che ha un rapporto sessuale. Questa variante si chiama Aretifismo.

L’ossessione per i piedi

Il feticismo del piede è noto come podofilia ed è più comune di quanto sembri, anche celebrità come Marilyn Manson o Andy Warhol hanno dichiarato di avere questo gusto innato per gli arti inferiori e altri come anche un regista come Quentin Tarantino.

Se hai mai flirtato con qualcuno, di persona o tramite il tuo Smartphone e durante il gioco vi siete chiesti reciprocamente di mostrarvi i piedi o fotografie delle caviglie, sicuramente sarete delle persone con questo feticcio che non è affatto così raro.

Ci sono anche siti su Internet, account di social media e gruppi per parlare e condividere foto di piedi.

Non devi essere un appassionato di cinema o un critico cinematografico per rendersi conto che Quentin Tarantino ha un debole per i suoi piedi. Sono in ogni suo film, da Pulp Fiction a Bastardi senza gloria! E non sono i piedi di Samuel Jackson, ma i piedi delicati di una delle attrici che lavorano con lui, Uma Thurman o Melanie Laurent.

I piedi eccitano tante persone per quanto sia difficile credere per coloro che vedono i piedi solo come arti puzzolenti e accumulatori di sporcizia.

Podofilia è il nome di quell’ossessione o feticcio, un modo stravagante per definire queste parafilie. Se non l’hai già indovinato, la podofilia è il piacere che una persona trae dal toccare, baciare, guardare, accarezzare, leccare, annusare e succhiare i piedi

Il feticismo dei piedi in psicologia

Il feticismo è la madre di tutte le perversioni e, chiariamo subito, in questo articolo non userò la parola “perversione” come condanna morale ma nel suo senso psicoanalitico, che ha a che fare con una serie di operazioni psichiche che tendono a trasformare un’attrazione e un istinto in qualcos’altro.

In questo caso il feticismo è un’operazione primordiale che si ricollega alle leggi della magia, quelle descritte dall’antropologo Frazer e chiamate “magia simpatica”. In questo caso il tipo di magia che il feticista usa è quello di prendere “la parte per il tutto”, la metonimia.

Secondo la teoria classica, il feticcio è qualsiasi oggetto che opera per prossimità, non è un simbolo ma un’icona come il piede o la scarpa, qualcosa che serve a negare la memoria: una memoria legata alla scoperta della differenza sessuale, qualcosa che è stato visto “immediatamente prima” e che appare come un oggetto congelato, sospeso, poiché la sua funzione è proprio quella di negare una conoscenza a cui si è già avuto accesso: la conoscenza della differenza.

Ogni feticcio è, in quanto oggetto inanimato, legato a una certa struttura da quel rapporto di contiguità. La passione per mutandine, reggiseni o calze femminili, scarpe o pantofole non è casuale, ma risponde a un rapporto che, lungi dall’essere simbolico, si comporta come rappresentante della tendenza di ciò che si desidera e si teme. Proprio la caratteristica del feticcio è che, essendo un oggetto inerte, è afferrabile, a differenza del suo proprietario che soggetto alla volontarietà e ad una certa oggettività. 

Sullo sfondo psicologico di questo feticismo sono state mescolate diverse teorie. Freud ha detto che, in molte culture, l’esperienza del bambino con sua madre può comportare l’adorazione dei piedi.

Altre teorie indicano che il feticcio e il contatto con i piedi è piacevole perché queste estremità e i genitali occupano aree continue del cervello e potrebbe esserci una connessione tra loro. Gli esperti classificano la podofilia come una parafilia legata all’eccitazione per cose, luoghi e parti del corpo che non sono legati all’atto sessuale.

Quanto a Freud, il piede è tuttavia un attributo fallico e ciò trova conferma nella usanza cinese di fasciare i piedi delle ragazze per renderle più desiderabili. Il piede di loto, usanza che è praticamente scomparsa, assicurava un buon matrimonio e uno status elevato, poiché avere un piede piccolo e appuntito era un segno positivo che veniva ben considerato.

Il feticcio condensa il tutto per la parte, la totalità dell’oggetto a cui è impossibile accedere. Il piede è molto apprezzato perché è attraverso di esso che ottiene una parziale gratificazione in sostituzione del piacere genitale stesso. 

La mano o il piede sono equivalenti alla frusta, allo sperone o a qualsiasi altro oggetto utile per la punizione, che è legato alle pulsioni sadomasochistiche. Il loro significato è molto complesso. È un attributo che conferisce alla partner femminile un potere fallico e il potere di camminare in posizione eretta come nel caso del piede di loto. Ciò soddisfa la fantasia della doppia tendenza omosessuale ed eterosessuale (castrazione-non castrazione) che l’uomo desidera in molti casi.

Il feticismo è la condizione dell’amore, “deve essere così e solo così”, sembra voler dire il feticista, il che rende non classificabile qualsiasi feticismo, poiché ci sono tante varianti quanti sono gli individui e le possibilità di godimento: il feticismo è l’equivalente sessuale della sottigliezza. Ed è così diffuso che potremmo affermare che l’amore normale è feticistico mentre l’amante dirà sempre:

“Solo lei e nessuno tranne lei”

TIPI DI PRATICHE FETISH

All’interno del feticismo del piede ci sono diversi tipi di giochi erotici che possono essere eseguiti. Queste pratiche, in ordine di preferenza per i feticisti dei piedi, sono le seguenti:

  • Footjoob: ricevere la masturbazione attraverso il piede.
  • Massaggio: consiste nel massaggiare i piedi e di solito è il primo contatto del feticista con i piedi.
  • A piedi nudi: è l’osservazione dei piedi nudi.
  • Adorazione dei piedi: solitamente legata a una componente di dominazione/sottomissione.
  • Bavaglio: consiste nell’inserire il piede in profondità nella bocca.
  • Tramplig: deriva dal calpestare. In questa pratica, la persona feticista si sdraia per essere calpestata. C’è anche un legame con la sottomissione e il dominio ma non necessariamente tutti i feticisti lo saranno. Spesso viene praticata dalle mistress (vi segnaliamo a proposito il nostro articolo di approfondimento sugli incontri con mistress dominatrici molto ricercate dagli uomini
  • Poggiapiedi: lo schiavo funge da poggiapiedi. Una persona si sdraia o si inginocchia a terra mentre la padrona ci appoggerà i piedi sopra.
  • Solletico: ci sono persone che si entusiasmano solleticando gli altri, così come persone a cui piace riceverlo. 
  • Pedale: questa pratica consiste nello schiaffeggiare con i piedi.

Siti per feticisti dei piedi

Gli amanti dei piedi femminili potranno trovare ciò che cercano nei tanti siti per feticisti presenti sul web. Potranno così visionare foto e video amatoriali di piedi femminili, potranno condividere con altri utenti questa ossessione per i piedi, parlarne in chat o vedersi in webcam.

Quella relativa alla passione per i piedi è solo una delle tante pratiche feticiste afferenti alla sfera del BDSM: potrete quindi trovare dei siti BDSM e selezionare la vostra categoria preferita oppure trovarne di specializzati in base alla vostra perversione e ossessione.

Il primo tra siti su cui val la pena cercare degli incontri tra amanti dei piedi online è, probabilmente, piedidaleccare.net. L’iscrizione alla community è del tutto gratuita e subito dopo la registrazione sarà possibile accedere ad un vasto database di utenti alla ricerca di piedi femminili da annusare o da leccare.

Il profilo sarà mostrato anche su siti affini della stessa piattaforma e quindi la probabilità di essere contattati cresce a dismisura.

La veridicità degli account e delle informazioni è stata accertata nel tempo, motivo per cui qui non c’è alcun rischio d’incontrare account fake come accade nella maggior parte dei siti per incontri con l’obiettivo di attirare gli utenti e convincerli a rimanere sul sito.

D’altro canto, xxx.com non è solo un sito d’incontri ma è una piattaforma che offre tantissimo di più. Oltre a organizzare degli incontri tra coloro che hanno l’ossessione per i piedi femminili, qui è possibile scambiare opinioni, chiedere consigli, creare una cerchia di amici oppure iniziare a prendere informazioni sul mondo del fetish e su come entrare a far parte attivamente di questo universo eccitante e perverso.

Sulle nuove iscrizioni vigono dei controlli stringenti per evitare appunto, profili falsi o gente con doppi profili. Nella sezione relativa alla ricerca potrete cercare le conversazioni inerenti l‘odore dei piedi femminili, il leccare i piedi o l’erotismo dei piedi in generale. Potrete quindi consultare foto e video inviati dagli utenti e, se vorrete, contribuire voi stessi ad inviare del materiale che sarà sempre sottoposto all’approvazione degli amministratori prima di essere approvato

Ovviamente, come su ogni sito d’incontri che si rispetti, qui è possibile chattare in tempo reale per organizzare gli incontri. E anche l’utilizzo è gratuito e non viene richiesta alcuna cifra per iniziare ad utilizzare il sito. Se poi vorrete iniziare ad usufruire di servizi aggiuntivi premium potrete effettuare un piccolo abbonamento e iniziare ad usare le funzioni aggiuntive che vi permetteranno di velocizzare le conoscenze e gli incontri ed accedere ad alcune aree riservate.

Prima di organizzare l’appuntamento è meglio assicurarsi dell’identità dell’altra persona organizzando magari una videochiamata o una telefonata: andare ad un appuntamento senza sapere niente dell’altra persona potrebbe rivelarsi eccitante ma anche rischioso.

I rischi degli incontri al buio sul web ci sono ma non sono così elevati come spesso ti viene detto. Per questo, trova pure il tuo partner con cui svolgere una seduta fetish, ma ricordati di non esagerare e di non cadere nell’ossessione vera e propria e di metterti dei paletti e dei freni da non oltrepassare per non diventare eccessivamente dipendente da questa pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su